La Lessinia con i suoi monti, i monti Lessini, sono una fascia montuosa a nord di Verona.

La Lessinia costituisce il nucleo centrale della “montagna veronese”, caratterizzata da un grande altopiano articolato e solcato da diverse valli a canyon (nella zona chiamato “vajo”) e con dolci cime erbose.

I monti Lessini fanno parte anche di un territorio dedicato al pascolo.

Il territorio ha una conformazione molto particolare:

  • Lessinia orintale: dalla Valle d’Illasi, colli di Soave e le dorsali vicentine sino alla Valle dell’Agno ed alle Piccole Dolomiti;
  • Area cimbra della Lessinia centrale ed altopiani della Podestaria;
  • Lessinia occidentale: altopiani di Sant’Anna d’Alfaedo, Valpollicella, Val d’Adige, alta pianura veronese di Pescantina e colline occidentali di Verona.

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia

Il territorio della Lessinia nel 1990 ha visto l’istituzione del Parco Naturale Regionale della Lessinia.

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia è caratterizzato da un territorio ricco di natura e storia.

Dalle sue rocce provengono i fossili, custoditi nel Museo delle Scienze Naturali di Verona: pesci, conchiglie e piante fossili.

A pettine, dal vasto altipiano di prato, scendono profonde vallate ricche di archeologia, etnologia, ambienti rurali e pascoli.

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia è un parco di grande interesse geomorfologico e paleontologico, ma non solo…fotografia, paesaggio, sport, tempo libero, escursionismo, mountain bike e sci nordico sono attività che attraggono diversi visitatori e sportivi.

La località del parco che maggiormente piace e stupisce è Bolca, perché un tempo in quella zona c’era un vero e proprio mare caldo, ricco di fauna e flora tropicali.

Nella zona sono state trovate inoltre testimonianze della cultura religiosa: le steli di pietra con figure sacre a bassorilievo, casse affrescate con soggetti sacri.

Anche gli appassionati di moto possono godere di un’itinerario a loro dedicato, che corre lungo la Strada del Soave e la Strada dei Lessini Durello.

La Strada del Soave copre circa 50 km e tende a valorizzare non solo il vino, ma anche i prodotti tipici della zona. L’itinerario è stato creato per valorizzare la zona con i suoi castelli, vigneti e capitelli.

La vera essenza del Soave viene fatta conoscere attraverso le enoteche, i ristoranti e le strutture ricettive della zona.

La Strada dei Lessini Durello attraversa la fascia collinare più fertile e pregiata delle zone vinicole d’Italia. La fascia collinare è caratterizzata da terreni di origine vulcanica.

Il Marchio Parco

Al fine di valorizzare la tipicità dei prodotti della zona ed i suoi servizi offerti, l’ente del parco ha dotato il Marchio del Parco, pensato anche per promuovere il consumo dei prodotti tradizionali.

I prodotti che utilizzano ad oggi il marchio sono i prodotti caseari come burro e caciotte d’alpeggio, carni bovine e ovine, insaccati e salumi vari, speziati e non, uova di gallina.

La Lessinia assieme al suo parco premia anche i frutti di coltivazioni alternative: fragole, lamponi, more e ribes.

Personalmente i monti Lessini con il suo vasto altopiano di boschi mi ha affascinato notevolmente.

Che ne dici di venire a scoprire la terra di spettacolari fenomeni carsici e caratteristiche contrade dai tipici tetti in pietra, di ricchi giacimenti fossili?

16 commenti
  1. Francesca
    Francesca dice:

    Ho passeggiato tra i filari di un vigneto a Soave, con il castello a fargli da guardia. Però non conoscevo il Parco…. Grazie per le preziose indicazioni, spero di tornare presto in zona!

    Rispondi
  2. Pass for Two
    Pass for Two dice:

    Non conosco per nulla questa zona, ma da quando mi sono trasferita a Firenze sono alla ricerca di bellezze naturali vicine! Mi piacerebbe tantissimo una gita su questi monti 🙂

    Rispondi
  3. Roberta
    Roberta dice:

    Che bello trovare un post sulla lessinia e intravedere anche il ponte di veja ! Sono una grande fan della lessinia adoro boscochiesanuova come sant Anna d’Alfaedo per me fa parte di gite importanti ogni anno questa zona !

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *