Grottammare, il borgo che si affaccia sulla costa adriatica tra verde delle piante, degli aranceti e delle palme.

Grottammare è stata riconosciuta dal F.E.E.E. – Foundation for Environmental Education in Europe per l’assegnazione della Bandiera Blu,per la distinzione della qualità delle acque, la cura dell’arredo urbano, la massima funzionalità dei sistemi di depurazione e l’ottima offerta dei servizi turistici.

Alla Bandiera Blu si sono affiancati, nel corso degli anni, altri titoli importanti:

  • Le 3 Vele della Guida Blu del Touring Club;
  • L’inserimento del vecchio incasato tra i più belli d’Italia.

Grazie alla sua particolare ubicazione, Grottammare gode durante tutto l’anno di un clima mite.

Il borgo è una località turistica della Riviera delle Palme, celebrata da diversi secoli per le ricche memorie storiche e culturali.

Tra i vicoli lastricati e le antiche mura sorgono monumenti come la Chiesa di S. Agostino e la Chiesa di S. Lucia.

Ma il vero cuore del borgo è Piazza Peretti, che si apre su uno splendido loggiato panoramico da dove è possibile ammirare il Teatro dell’Arancio e la Chiesa di San Giovanni Battista, la sede del Museo Sistino.

I turisti che visitano questo borgo, perla dell’Adriatico, potranno intrattenersi ogni mese dell’anno con momenti di intensa vita culturale.

Infatti nei mesi estivi è possibile passeggiare lungo Corso Mazzini tra i mercatini, gli artisti di strada ed i cantastorie. Oppure perché no…ascoltare musica in Piazza Fazzini o divertirsi con il Cabaret al Parco delle Rimembranze.

Cosa visitare a Grottammare

Come già ho anticipato, Grottammare è un borgo ricco di storia, arte, cultura e anche cibo.

A ridosso del lungomare, tra il XIX ed il XX secolo, vennero realizzati villini sia residenziali sia per la villeggiatura.

Tra la parte più moderna del borgo e la parte più antica è possibile ammirare il Museo Sistino, ex chiesa che conserva dipinti, arredi, suppellettili ecclesiastiche ed opere cartacee di tutte le chiese di Grottammare.

Percorrendo il borgo antico a piedi è possibile ammirare il sistema murario più antico risalente al IX – X secolo che costituiscono il Castello di Grottammare.

Risalente al XVIII secolo è il Teatro dell’Arancio, costruito da Pietro Maggi.

Il teatro fu realizzato grazie alla partecipazione delle famiglie ricche del paese ed è tutt’ora testimonianza del benessere economico del tempo.

La sua facciata in mattoni a vista comprende anche la torre civica con l’orologio, il campanile ed una nicchia con la statua di Madonna con Bambino.

Poco distante si trova il Torrione della Battaglia, un torrione circolare che fa parte delle mura antiche del borgo e presenta una struttura in laterizio con merli e feritoie del XVI secolo.

Grottammare è un borgo tutto da scoprire, un luogo idea per chi desidera trascorrere un periodo in tranquillità, immerso tra mare e natura.

Voi avete mai vistato questo borgo, perla dell’Adriatico?

7 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *