La Galleria degli Uffizi occupa due piani del grande edificio costruito tra il 1560 ed il 1580, su progetto di Giorgio Vasari.

Il museo raccoglie straordinarie collezioni di sculture antiche e di pitture, che vanno dal Medioevo all’età moderna. Non dimentichiamo il panorama dell’arte italiana con la collezione della famiglia Medici di statuaria e busti.

Le collezioni

Pittura

Le opere di questa collezione vanno dal Duecento al Novecento…un compendio di capolavori assoluti della pittura occidentale:

  • Ritratti;
  • Racconti di antiche battaglie;
  • Racconti tratti dal Vangelo……e molto altro

Il primo nucleo delle collezione di pittura fu frutto di una intuizione felice del cardinale Leopoldo de’ Medici.

Architettura:

La Galleria degli Uffizi è conosciuta per i suoi 3 corridoi all’ultimo piano.

Le vedute dai finestroni di tali corridoi sono fra le attrazioni degli Uffizi e mostrano la città, i suoi monumenti, il fiume e le colline.

I soffitti dei corridoi sono affrescati con pitture, iniziate nel 1581 e terminati nel 1600/1700.

Il primo corridoio mostra gli affreschi voluti dal granduca Francesco I con raffigurazioni mitologiche.

Gli altri due corridoi furono completati con temi di esaltazione delle glorie toscane e della famiglia Medici.

La Galleria è raggiungibile attraverso una scala monumentale, divisa in due parti.

La prima parte che raggiunge e si ferma al piano nobile venne disegnata da Vasari e riporta lo stile rinascimentale fiorentino: molto uso della pietra serena con incorniciature sull’intonaco a calce bianco.

La secondo parte conduce fino al piano della Galleria, entrando attraverso un vestibolo ellittico voluto dal granduca lorenese Pietro Leopoldo. Il collegamento fu realizzato in eleganti forme neoclassiche con colori verde lorena (pastello).

Altra zona di grande impatto architettonico è la Tribuna, che venne realizzata fra il 1581 ed il 1583 dall’architetto Bernardo Buontalenti.

La Tribuna doveva essere una vera e propria camera delle meraviglie concepita come uno scrigno prezioso. La sua struttura è a pianta ottagonale e svetta dai tetti degli Uffizi. La cupola esternamente presente una lanterna sormontata da una banderuola di ferro legata ad una lancetta.

Nella Tribuna vengono rappresentati gli elementi:

  • La Terra con il pavimento disegnato a raggiera a 8 spicchi di marmi policromi intarsiati e raffiguranti piante ed animali;
  • L’Acqua evidenziato dalle 5780 conchiglie di madreperla, fatte arrivare appositamente dall’Oceano Indiano ed incastonate su un fondo tinto con lacca di cocciniglia;
  • Il Fuoco in risalto dalle pareti ricoperte da pregiati velluti rosso cremisi con frange dorate;
  • L’Aria, la cui rappresentazione si ritrova nella svettante lanterna aperta ai venti e nelle otto finestre.

Scultura

La collezione della scultura va da sculture antiche ai giorni nostri. Una vera e propria raccolta dell’arte romana.

 

Il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe

Al primo piano delle Galleria si trova il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe e detiene una fra le raccolte grafiche più importanti del mondo.

La collezione è composta da più di 177.000 disegni e stampe e fu iniziata dal Cardinale Leopoldo de’ Medici nella metà del 1600 e tuttora è in continuo accrescimento.

Il Gabinetto dispone dei una Sala Studio aperta il lunedì, il mercoledì ed il venerdì dalle 8.30 alle 13.30, mentre il martedì ed il giovedì dalle 8.30 alle 17.00.

Il mese di agosto è chiuso al pubblico.

Libri e Archivi

La Biblioteca degli Uffizi fu fondata nella seconda metà del XVIII secolo dal Granduca Pietro Leopoldo.

La Biblioteca conserva numerosi manoscritti delle collezioni dei musei fiorentini e si è specializzata nel settore storico-artistico, per le esigenze di studio e documentazione sui musei di competenza.

La Biblioteca mette a disposizione:

  • 470 manoscritti;
  • 5 incunaboli;
  • 192 cinquecentine;
  • 1445 libri stampati tra il 1601 ed il 1800;
  • 1136 periodici.

L’Archivio Storico delle Gallerie Fiorentine nasce con l’Unità d’Italia ed il suo versamento si concluse nel 1892 con due sezioni:

  • l’archivio contenente i documenti relativi alle istituzioni museali del periodo lorenese e preunitario;
  • inventari redatti in epoca unitaria, ora conservati a Palazzo Pitti.

La Galleria degli Uffizi permette di fare un vero e proprio tuffo nel passato.

Potrai osservare il mondo con gli occhi degli artisti di un tempo.

The last comment needs to be approved.
30 commenti
  1. Cinzia
    Cinzia dice:

    Un po’ me ne vergogno… Non sono mai stata agli Uffizzi. Solo a guardarle, queste immagini, riempiono di bellezza assoluta… devo rimediare, lo so!

    Rispondi
  2. anna di
    anna di dice:

    Sono stata agli Uffizi tantissimi anni fa, con le scuole, quindi immagina il mio interesse per il museo. Grazie per questo articolo, mi hai ricordato un luogo che voglio ritornare a visitare, con calma e con la testa, me lo ero dimenticata!

    Rispondi
  3. Ylenia
    Ylenia dice:

    La galleria è un must, io amo la storia dell’arte e ci ho portato mio marito nel primo viaggio assieme, oggi si è appassionato e lo devo grazie a questa visita!

    Rispondi
  4. Evelina
    Evelina dice:

    e’ davvero una vergona che io non sia andata a visitarli nelle 2 volte in cui sono stata a Firenze ! sono addolutamente da vedere !

    Rispondi
  5. MARTINA BRESSAN
    MARTINA BRESSAN dice:

    Ci sono stata ancora anni fa agli Uffizi e sono fantastici, davvero un patrimonio inestimabile… ci sarei stata giorni e giorni lì dentro! Spero di poter tornare a Firenze al più presto per poter fare un’altra visita

    Rispondi
  6. Sofia
    Sofia dice:

    Ci sono passata davanti tantissime volte, ma mai entrate. Ho sempre visto code enormi. E anche sapendo di avere la precedenza come disabile la cosa non mi attirava molto.

    Rispondi
  7. Roberta
    Roberta dice:

    Che splendore, gli Uffizi. È stata la prima galleria importante che ho visto da bambina e ci ho portato i miei figli quando avevano sei anni. Si ricordano ancora le meraviglie, ma anche le camminate fra statue e quadri e le tante scale.

    Rispondi
  8. Erika Cammarata
    Erika Cammarata dice:

    Sono stata agli Uffizi da molto piccola e non ricordo un granché. Adesso con la mia famiglia abbiamo preso casa non lontano e quindi dopo le feste sicuramente ne approfitto per un giro. Non vedo l’ora di rivedere le opere del Caravaggio e di Botticelli tra le più belle.

    Rispondi
  9. Greta
    Greta dice:

    ma sai che nonostante io abbia già visitato quasi tutta la Toscana …gli Uffizi non li ho ancora visitati….. ? mi vergogno davvero a dirlo

    Rispondi
  10. Raffi
    Raffi dice:

    Ho visitato gli Uffizi l’ultima volta due anni fa, da sola, mentre mio marito e mio figlio avevano deciso di farsi un giro per Firenze. E’ stata una delle visite più belle che abbia mai fatto. E rivedere quelle gallerie e quelle opere nel tuo post mi ha messo addosso molta nostalgia. Nostalgia bella. Grazie.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *